A VERONA, L'INCONTRO TRA I GAL DELL'AREA ALPINA

Necessarie strategie comuni, più comunicazione e partecipazione ai programmi di cooperazione europea
I Gruppi di Azione locale delle regioni dell'arco alpino scelgono di fare rete: più collaborazione e più interazione per vincere le sfide della competitività e garantire sviluppo socio-economico nelle aree montane. 

È questo il principale obiettivo emerso nel corso della riunione tra i Gal delle Alpi, venerdì 16 gennaio 2015 a Verona. Convocato da Flaminio Da Deppo, che sta coordinando per Uncem la rete dei Gal, l'incontro ha permesso di condividere esperienze, sfide e necessità in vista della partenza della nuova programmazione comunitaria e dei programmi di cooperazione europea 2014-2020. L'orizzonte nel quale muoversi è certamente Eusalp, la Strategia Macroregionale alpina, varata a dicembre a Milano, che è stata anche contestata per l'eccessiva estensione prevista, ben oltre le aree montane alpine europee.

Tre le principali sfide dei Gal: una maggiore collaborazione, con  la creazione di una rete che permetta di scambiare esperienze, aumentare la comunicazione interna ed esterna, condividere progetti e opportunità, sconfiggendo la burocrazia che ha sovente bloccato il completo uso dei fondi per lo sviluppo rurale disponibili. Secondo fronte, quello legato proprio a Eusalp, con la necessità di incidere per migliorare la capacità di azione per le aree montane. Vi sono poi le enormi potenzialità garantite dai Programmi do cooperazione europea, come Spazio Alpino, Interreg e Central Europe, ai quali i Gal possono prendere parte come partner. Fronti sui quali i Gal faranno rete d'intesa con le Unioni montane di Comuni e le Comunità montane che costituiscono i soci pubblici fondamentali per il futuro dei Gruppi Locali stessi. Uncem ha confermato a Verona il massimo impegno per questa interazione Gal-Enti locali montani: una nuova grande opportunità per fermare lo spopolamento dell'area alpina, favorire la nascita di nuove imprese, generare nuovi investimenti.


Uncem
images/sfondoHeaderIntDx.jpg