GESTIONI ASSOCIATE NEI PICCOLI COMUNI. BORGHI: ''IN MONTAGNA NIENTE RINVII''

Sostenere i Comuni che stanno lavorando per ottemperare alla legge
Enrico Borghi "Nelle zone montane la trasformazione delle Comunita' Montane in Unioni dei Comuni Montani assicura ai Comuni piccoli la garanzia di poter rispettare la scadenza del 31 dicembre per l'esercizio associato di almeno tre funzioni fondamentali. Pertanto non riteniamo siano necessari rinvii, almeno per le zone montane. Al contrario, occorre mettere in campo una norma di autentica incentivazione per quei Comuni che scelgono l'Unione, anziche' lisciare il pelo a chi non accetta il processo riformista in campo. Con il ministro Cancellieri avevamo stretto un patto e lo dobbiamo onorare, anche per rispetto verso i tantissimi sindaci e amministratori locali che in queste ore stanno lavorando alacremente e seriamente per ottemperare alla legge. E' tempo di sostenere i migliori, anche legislativamente, anziche' prestare orecchio ai conservatori che con le loro le logiche dei rinvii e delle deroghe rischiano solo di aprire la strada al processo di unificazione coatta dei piccoli Comuni".


Uncem
images/slices/header_dx_download.png