ALLEGATI

Il questionario sull'innovazione tecnologica nelle Valli di Lanzo Il questionario sull'innovazione tecnologica nelle Valli di Lanzo
Scaricalo cliccando sull'icona a sinistra
La presentazione del questionario La presentazione del questionario
Scaricala cliccando sull'icona a sinistra

LAVORI O VIVI NELLE VALLI DI LANZO? COMPILA IL QUESTIONARIO SULL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LE SFIDE DEL DIGITALE

Scarica il questionario allegato e invialo compilato all'Uncem
Scarica il questionario, compilalo (in forma anonima) e consegnalo sabato 23 novembre 2013 al convegno sull'innovazione tecnologica che si terrà a Lanzo dalle 9,30 presso il salone LanzoIncontra in piazza Rolle. Oppure invialo, entro il 20 dicembre, tramite fax allo 0118613714.


A quale velocità navighi su internet? Vedi tutti i canali televisivi del digitale terrestre? Hai mai scaricato un'app sul tuo smartphone? Prenoti le visite ospedaliere on line? Sono alcune delle 58 domande del questionario sui temi dell'innovazione e dei servizi digitali che Uncem, l'Unione dei Comuni e degli Enti montani, con il Csp e il Csi, ha diffuso neli giorni scorsi tra quanti vivono e lavorano nelle Valli di Lanzo. "Si tratta della prima indagine a tappeto su tv, banda larga, informazione, internet e nuove tecnologie in una valle alpina. Chiediamo ai cittadini di rispondere in pochi minuti e spiegare quali sono le necessità di un territorio che vuole diventare smart, intelligente e interconnesso, proprio com sta avvenendo a Torino e Milano, candidate a 'smart city'", spiega Marco Bussone, responsabile della comunicazione dell'Unione dei Comuni e degli enti montani piemontesi. Il questionario è stato presentato all'interno del convegno "Innovazione e servizi in rete: progetti e strumenti per le Valli di Lanzo più smart" che si è tenuto sabato scorso Lanzo Sono intervenuti il sindaco Tina Assalto, Francesca Bonomo, deputato, Marco Balagna, assessore provinciale alla Montagna, Celestina Olivetti, presidente della Comunità montana, Lido Riba, presidente Uncem, Giovanni Ferrero, consigliere di amministrazione Csi, Sergio Duretti, direttore Csp, Roberto Moriondo, direttore regionale, Marco Perotto del Csi. "L'innovazione può essere certamente una ricchezza per la montagna - ha detto il sindaco Assalto - ma solo se sostenuta con coerenza e presidiata fortemente con meccanismi di perequazione che permettano di fruire degli stessi servizi agli stessi prezzi delle aree urbanizzate, altrimenti si rischia di dividere sempre più il Paese in zone di serie A e zone di serie B, di chi ha internet a 20megabyte e di chi naviga ancora a 56kb, pagando lo stesso canone mensile".


Uncem
images/slices/header_dx_download.png