ALLEGATI

La scheda sulle funzioni associate predisposte da Uncem La scheda sulle funzioni associate predisposte da Uncem
Scaricala cliccando sull'icona a sinistra

FUNZIONI FONDAMENTALI ASSOCIATE: APPROFONDIMENTO PER TUTTI I COMUNI

Compendio per gii enti con le indicazioni relative ai diversi servizi da associare
La mancanza di una specifica normativa dei contenuti delle funzioni fondamentali elencate nell'art.19 del D.L. n.95/2012, induce i Comuni e le Unioni montane a dovere ricorrere a dubbie e incerte ricostruzioni interpretative per potere individuare concretamente le funzioni da gestire in forma associata. Effettivamente, le norme poste a base dell'adempimento dei Comuni non sono di facile lettura, considerando che nel tempo il legislatore è intervenuto più volte in materia e che le stesse funzioni incrociano varie discipline statali e regionali. È evidente che, come richiesto da Uncem e da altre associazioni di enti locali, è necessario individuare a livello statale un maggiore incentivo per i Comuni che si stanno associando e per la gestione dei servizi all'interno delle Unioni (la Regione Piemonte dovrà aprire nel 2015, come negli ultimi, un bando sulle gestioni associate con opportuni e finanziamenti destinati alle Unioni di Comuni e alle Unioni montane operative); sarà altresì utile ricevere a breve dal Ministero degli Interni maggiori indicazioni sulle funzioni fondamentali da associare e i relativi servizi, per evitare fraintendimenti e libere interpretazioni. Così anche per le Centrali uniche di committenza per gare e appalti, sulle quali Uncem ha già diffuso alcuni documenti per agevolare il lavoro dei Comuni e delle Unioni: il regolamento tipo e le bozze di delibera sono disponibili sul sito www.uncem.piemonte.it. Uncem ha inoltre chiesto ai Prefetti - e tramite essi alle associazioni dei Segretari comunali - una maggiore collaborazione sul tema dell'associazionismo e sulla nuova gestione delle funzioni fondamentali: non solo un controllo, ma un aiuto fattivo ai sindaci e agli amministratori comunali. Le Prefetture sono infatti parte attiva di uno Stato che sta cambiando e non possono ridurre il loro ruolo a controllo, diffida e commissariamento. È piuttosto necessario un supporto agli enti locali, in queste complesse fasi di riorganizzazione nelle quali Uncem crede ed è pronta - come già fatto negli ultimi mesi - a evidenziare al Governo e alla Regione criticità, punti di debolezza, necessità di risorse.

Uncem trasmette con questa nota, a tutti i Comuni, un approfondimento relativo alle funzioni fondamentali, attingendo a un compendio già diffuso agli enti locali da diverse Prefetture italiane. Si evidenzia inoltre l'esigenza di effettuare, anche in questo documento, una connessione tra l'elenco delle funzioni fondamentali di cui al sopra citato art. 19 e quanto previsto dall'allegato 7 al DPCM 28 dicembre 2011, attinente alla classificazione della spesa prevista dalla normativa sul bilancio armonizzato. In sostanza, si ritiene che dalle "Missioni" del bilancio armonizzato possa essere ricavata la corrispondente individuazione del contenuto delle funzioni fondamentali. L'attuale impianto legislativo porta a ritenere che ogni funzione abbia una sua unitarietà, pur apparendo costituita da una pluralità di compiti amministrativi, attività o servizi sicché, una volta che la funzione sia associata, la stessa non può essere esercitata in parte dal singolo comune né suddivisa su più forme associative.


Uncem
images/slices/header_dx_download.png