COMUNI FIORITI: GIURIA AL LAVORO NEI CENTRI MONTANI. OTTIMI RISULTATI GRAZIE ALL’IMPEGNO DI AMMINISTRAZIONI E CITTADINI

Verso la finale di Alba del 15 novembre. Lavoro di squadra delle comunità. Numerosi i nuovi paesi delle Terre Alte che hanno già richiesto di iscriversi all'edizione 2016. Perché ''Fiorire è accogliere''
Uncem ha fatto suo il motto "Fiorire è accogliere" lanciato alcuni anni fa Asproflor, l'associazione di produttori florovivaisti che organizza il concorso nazionale "Comuni fioriti". Prosegue infatti il rapporto tra Uncem e Asproflor, nel nome della speciale e seguita ?sfida'. Nei giorni scorsi, le giurie hanno visitato i Comuni iscritti che saranno premiati ad Alba il 15 novembre. Nelle Terre Alte, i risultati sono andati oltre le aspettative, merito della sinergia delle Amministrazioni comunali - che hanno aderito al concorso in primavera - con le intere comunità, coinvolte negli allestimenti floreali delle loro abitazioni, nonché delle aree condivise e all'ingresso dei borghi. Un fenomeno che, visti gli investimenti ridotti necessari per piante verdi e fiori, diventa contagioso. Molti i Comuni delle vallate alpine che hanno scritto nei giorni scorsi ad Asproflor e a Uncem chiedendo di aderire all'edizione 2016. Sarà possibile da gennaio. Uncem ha individuato con Asproflor anche un premio speciale, nazionale, per il Comune che maggiormente si è impegnato a far "fiorire il Comune", a renderlo migliore, più accogliente, più bello.

"Siamo sempre stati certi che l'accoglienza, il miglioramento dei luoghi, del paesaggio, dei nostri centri abitati, dei borghi - spiega Lido Riba, presidente Uncem Piemonte - passi dalla cura e dal rendere più belli gli spazi dove viviamo e operiamo. Questo in montagna vale ancora di più. Non è solo un impegno dei singoli, pur sempre valido.
I Comuni che hanno aderito al concorso di Asproflor dimostrano che è necessario stimolare i propri cittadini, far sì che l'impegno sia della comunità. Il bello attira il bello. E la sensibilità si irradia. Così è stato e le giurie che hanno visitato i centri montani del Piemonte nell'ultimo mese lo hanno sempre constatato. Trentino Alto Adige e Val d'Aosta ci insegnano che i fiori non sono un investimento inutile. Generano passione, affetto, riconoscibilità dei luoghi. Ci crediamo profondamente come Uncem, proprio mentre volge al termine una straordinaria stagione turistica estiva. Possiamo migliorare e vogliamo farlo con sempre più Comuni che seguono i validi esempi di ?fioritura' nati proprio in Piemonte e segnalati da Asproflor".


Uncem
images/slices/header_dx_download.png