DALLA REGIONE PIEMONTE, 25 MILIONI DI EURO PER COMUNI ED ENTI LOCALI, PER INTERVENTI URGENTI DA REALIZZARE ENTRO IL 2017

Uncem accoglie positivamente l'avvio del nuovo bando regionale per interventi urgenti negli Enti locali, aperto dalle prossime ore.
La legge regionale 14.4.2017 n. 6 "Bilancio di previsione finanziaria 2017 - 2019" ha infatti disposto l'accantonamento per complessivi 25.292.177 euro, per il finanziamento di interventi a favore degli Enti locali Piemontesi. È stato così attivato un apposito bando per l'assegnazione dei fondi, che avrà come criterio prioritario quello della
realizzazione di interventi urgenti che possano essere effettuati e rendicontati entro la fine dell'anno.

Potranno essere erogati contributi a favore dei Comuni piemontesi destinati in via prioritaria alla realizzazione di interventi di viabilità comunale (manutenzione straordinaria, sistemazione e nuova costruzione di strade). Potranno altresì essere finanziati interventi di edilizia municipale: edilizia cimiteriale; illuminazione pubblica; edilizia scolastica: edilizia socio assistenziale di proprietà di enti locali o di loro consorzi: nonché interventi di bonifica ambientale con rimozione dell'amianto negli edifici pubblici: interventi in ambito culturale e turistico; interventi per il dissesto idrogeologico (pulizia, manutenzione, sistemazione idraulica e idrogeologica dei corsi d'acqua e dei versanti con finalità di difesa del suolo).

Le domande devono attivarsi secondo apposito modulo, predisposto in forma editabile e da inviarsi esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo prontointervento@cert.regione.piemonte.it, entro il 7/05/2017. La partecipazione è riservata ai Comuni singoli o aggregati in unioni di Comuni o consorzi di Comuni.

Dato il presumibile eccesso di richiesta rispetto alle disponibilità, i finanziamenti verranno accordati secondo criteri generali in ordine di priorità definiti nell'apposito avviso pubblicato su Gazzetta Ufficiale e disponibile sul sito della Regione Piemonte, dando in particolare precedenza ai piccoli Comuni.

Visti i termini ristretti per la presentazione delle domande e per la realizzazione degli interventi, La Regione raccomanda ai Comuni di richiedere il finanziamento per interventi di cui esista già la progettazione, che siano immediatamente cantierabili e rendicontabili tassativamente entro la fine dell'anno in corso.
Uncem
images/slices/header_dx_download.png