GLI AUGURI DELL'UNCEM PIEMONTE AI NUOVI SINDACI E AI NUOVI AMMINISTRATORI

Fare gli auguri ai nuovi sindaci e ai nuovi amministratori dei nostri enti locali, scelti in questa tornata elettorale, spinge a guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Da domani saranno al lavoro nuove persone disposte a impegnarsi come "volontari" per il bene della collettività e della montagna; molte altre avranno modo, per volontà dei concittadini, di confermare il loro ruolo già esercitato in passato.

L'esercizio democratico rappresenta uno dei cardini dello Stato italiano, poggiato sui Comuni. E questa tornata amministrativa riafferma la necessità di guardare agli enti locali, ai nostri Comuni - in particolare a quelli più piccoli e delle nostre Terre Alte - considerandoli come perno e fulcro del Paese e del Piemonte. È anche per questo che l'Uncem (a novembre l'Unione festeggerà i 60 anni di vita) scriverà domani ai nuovi sindaci e agli amministratori dei territori montani confermando loro la vicinanza, il sostegno, il supporto concreto nella costruzione delle nuove opportunità di sviluppo socio-economico per le Terre Alte del Piemonte.

 

Lido Riba, presidente Uncem Piemonte, con i vicepresidenti Dina Benna e Giovanni Francini, la Giunta e il Consiglio della Delegazione


Uncem
images/slices/header_dx_download.png